Agricoltura - Enologia - Economia agraria

Il ''caso Bottenigo'' Agricoltura, agronomia ed artigianato nel Mestrino sul finire del '700
di GUSSO Adriana

Questo studio del “caso Bottenigo” arricchisce le conoscenze sulla rivoluzione agricola in Veneto. Chiunque voglia approfondire l’agricoltura della pianura padana nel ‘700 deve aver presente le due dimensioni di queste campagne: i rapporti di produzione e le tecniche del lavoro. Bottenigo è una proprietà nobile, in mano a patrizi reputati tali per il loro dinamismo. Le tecniche sono le medesime messe a punto ad Anguillara Veneta (Padova), altro dominio dei Tron, o all’isola Morosini nella Bassa Friulana. Non si deve sottovalutare, però, una terza dimensione: quella ‘congiuntura climatica’ della fine del Settecento, che, sfavorevole ai cereali, stimola in modo così originale la viticoltura ma pure la rivoluzione foraggiera, tanto da spostare decisamente il fulcro dell’economia dai cereali all’allevamento.

 
| Pagine: 14 | | Editore: inedito  
Circolo Vittoriese di Ricerche Storiche - cf 93001500268
31029 - Vittorio Veneto (TV) - www.circolovittoriese.it