Storia del Cristianesimo e della Chiesa

Lo scisma tricapitolino e l'origine della diocesi di Ceneda.
di ARNOSTI Giorgio

Lo sisma si radicò (dalla metà del VI sec. d.C. alla fine del VII) nella metropoli eulesiastica di Aquileia, rimasta fedele alle definizioni dogmatiche del concilio di Calcedonia (451); anche per reazione alla politica di Giustiniano, che impose la condanna dei '7re Capitoli . Lo scisma trovò appoggio presso i Longobardi, favorevoli ad una Chiesa nazionale staccata da Roma e senza interferenze di Bisanzio. La contrapposizione politico - religiosa portò alla duplicazione del Patriarcato nelle Venezie: uno tricapitolino in terra longobarda, e l'altro cattolico a grado. In questo contesto si inserirebbe l'origine della diocesi di Ceneda (Tricapitolina), qui ipotizzata alla metà del VII secolo, dopo la presa di Oderzo ed il trafugamento delle reliquie di S. Tiziano. utilizzando il LINK si accede direttamente al testo del saggio

 
| Pagine: 59-104 |     | Link |
Circolo Vittoriese di Ricerche Storiche - cf 93001500268
31029 - Vittorio Veneto (TV) - www.circolovittoriese.it