Storia Cenedese-Serravallese

Almanacco di Giulio Clovio
di ULLIANA Mario

se ne veda la recensione a cura di Loredana Imperio su Il Flaminio n. 7, settembre 1994: MARIO ULLIANA. Almanacco di Giulio Clovio, Dario De Bastiani Editore, Vittorio Veneto 1993, pagg. 348. Era dall'ultimo libro di Guareschi che non mi divertivo tanto. Dopo aver letto le prime pagine dell'Almanacco di Giulio Clovio affiora spontaneo sulle labbra del lettore un sorriso che, in certi punti e grazie all'ironia più pungente dello scrittore, sfocia in aperta risata. Godibilissime certe espressioni dialettali che, fulminee, inquadrano un personaggio, indicano un modo di essere (fantastico quel santificetur) interpretano un squarcio di vita quotidiana. Graffiante e, per certi versi, presaga la satira del politichese, quel mondo astruso e lontano che i non addetti ai lavori trovano sempre incomprensibile, ma sul quale, opportunamente illuminati, si divertono moltissimo. Chi di noi non ha mai fatto le stesse considerazioni dell'autore sull'eterno problema delle acque minerali, sulla circonvallazione, sul degrado della città o sulla passione sospetta dei tecnici comunali per gli edifici color rosa mutanda? Giulio Clovio alias Mario Ulliana si fa interprete dei problemi e degli interrogativi della cittadinanza, delle loro rimostranze e perplessità e le presenta via, via ora ai personaggi del passato, ora a quelli del presente e nel proporli li riveste di umorismo e sottile ironia, ingredienti scarsissimi nei libri dei nostri giorni. Almanacco non è solo divertente, è scritto bene, scorrevolissimo ed è, in alcune parti, delicatamente poetico, vedi la descrizione di Tito Spagnol. Ogni racconto è una miniatura e il libro un caleidoscopio di situazioni e personaggi che si muovono sullo sfondo della città. Da ogni riga traspare l'amore dell'autore per la sua Vittorio Veneto. Forse, a mio giudizio, un unico neo: considero un appesantimento le spiegazioni poste prima di ogni racconto. Inutili per i vittoriesi che, con veli o senza veli, riconoscono lo stesso i loro concittadini; altrettanto inutili per gli altri che trovano il loro divertimento nelle descrizioni e nella maestria del proporre le situazioni, pur non conoscendone i protagonisti. Bravo Clovio! a quando il prossimo? Loredana Imperio

 
| Pagine: 348 | | Editore: De Bastiani, Vittorio Veneto   | Link |
Circolo Vittoriese di Ricerche Storiche - cf 93001500268
31029 - Vittorio Veneto (TV) - www.circolovittoriese.it