Storia Romana e Tardoromana

Giulio Ossequente, Prodigi (introduzione e testo di Paolo Mastandrea - traduzione e note di Massimo Gusso)
di MASTANDREA Paolo - GUSSO Massimo

Il Liber prodigiorum di Giulio Ossequente è una delle opere più curiose giunteci dalla tarda latinità. Composto forse nel V secolo, raccoglie una serie di fatti prodigiosi o comunque inspiegabili accaduti tra gli anni 249 e 11 a.C., anche se a noi è arrivato senza la parte di racconto degli eventi anteriori al 190. La fonte, quasi unica, sono le Historiae di Livio, tanto che il Liber può considerarsi una sorta di riassunto tematico degli scritti dello storico padovano. Al di là dell'intento enciclopedico e antiquario, con queste pagine l'autore desiderava rappresentare una Roma all'altezza del glorioso passato, favorendo atteggiamenti di rispetto verso i culti tradizionali che avevano tutelato la città durante la fase della sua ascesa.

 
| Pagine: 292 | | Editore: Mondadori, Milano  
Circolo Vittoriese di Ricerche Storiche - cf 93001500268
31029 - Vittorio Veneto (TV) - www.circolovittoriese.it